Stefania Santarcangelo

Stefania Santarcangelo nasce a Lecco nel 1982 dove vive tuttora. Il percorso formativo vede la crescita nell'atelier di maestri pittori e un incontro autonomo con l'arte digitale e i principali software ad essa correlati. Attualmente lo studio è volto alla definizione di una personalizzazione stilistica nei confronti dell'illustrazione tradizionale e digitale.

Nell'anno 2010 vince il primo posto al Festival Internazionale di Arte Digitale "Ventipertrenta" sito in Belforte del Chienti, curato da "Terra dell'arte", Associazione Culturale Internazionale. 
Nell'Aprile 2011 tiene una mostra personale presso il M.I.D.A.C., Museo Internazionale Dinamico di Arte Contemporanea.


Le opere sono create da manipolazioni digitali di molteplici elementi opportunamente combinati per creare il "senso". Ogni elemento è trattato in modo diverso a seconda del suo ruolo nella "storia dell'immagine". 

Liquidità cromatica.. interno ed esterno si rincorrono nel mondo tenero e terribile di un femmineo senza tempo. Nuove forme si raccolgono in sequenze intelliggibili ma sfuggenti. Lontano dalle condizioni umane l’essenza rivela: il sogno nella realtà, la realtà nel sogno. L’intento dell’artista è di condurre per mano l’osservatore verso i luoghi nascosti della sua anima per far resuscitare desideri, ricordi, paure e verità. Lo stile è un “realismo fantastico concettuale”.

Lo stile è un “surrealismo concettuale noir”.

Sito web: http://stefaniasantarcangelo.weebly.com

-----

Stefania Santarcangelo was born in Lecco in 1982 where she still lives. The training sees growth in the studio of master painters and an autonomous meeting with digital art and some software associated with it. At present the study aims to define a stylistic personalization towards the traditional and digital illustration.

In 2010 she won first place at the International Festival of Digital Art "Ventipertrenta" site in Belforte del Chienti, edited by "Terra dell’arte", International Cultural Association.
In April 2011 she held a solo exhibition at the MIDAC, Dynamic International Museum of Contemporary Art.

The works are created by digital manipulation of manifold elements properly combined to create the “sense." Each element is differently treated depending on its role in the "image history". Treatment ranges from simple change of colours and sizes up to complex texturing, distortions of shapes, fusion of multiple levels and the digital drawing in parts where the work needs some unique particulars.

Chromatic liquidity... Inside and outside run after each other in a tender and terrible world of a timeless feminine character. New figures gather in intelligible but receding sequences. Far from human conditions the essence reveals: the dream into reality, reality in the dream. The artist's intent is to take the observer by the hand towards hidden places of her soul for resurrect desires, memories, fears and truth. The artist’s style is a “fantastic, conceptual realism”.


The artist’s style is a “noir, conceptual surrealism”.

Stefania Santarcangelo - Adagio
Stefania Santarcangelo - Finding Yourself
Stefania Santarcangelo - Glimmer blind
Stefania Santarcangelo - Reminescence
Stefania Santarcangelo - The Time Mechanism

Le opere qui riprodotte sono coperte dal diritto d'autore, ogni utilizzo o riproduzione deve essere preventivamente autorizzata dagli artisti. - Any use of the images present on this site should be authorised by the author
Copyrights® www.artedigitale.net 2002-2016